Coroncine dettate dal cielo…

 

IMG_1949CORONCINA AL PREZIOSISSIMO SANGUE

Promesse di Gesù: “A chiunque reciterà la corona del preziosissimo Sangue, Io prometto ogni volta la conversione di un peccatore oppure la liberazione di un’anima del Purgatorio. Se la persona che la recita è tutto amore e purezza come te, notalo bene, salvo un’anima ad ogni invocazione….Ti ho incaricata, di far fruttificare il Mio preziosissimo Sangue, di espanderlo sulle anime.”
Sui grani grossi del Padre nostro si recita: * Eterno Padre ti offriamo il Sangue preziosissimo di Gesù in penitenza dei miei peccati, in suffragio delle anime sante del Purgatorio, soprattutto di quelle più abbandonate, ricevile oggi in paradiso affinché assieme agli angeli e alla SS. Vergine, ti lodino e ti benedicano in eterno. Amen
Sui grani piccoli dell’Ave Maria si recita: Gesù mio, perdono e misericordia, per i meriti infiniti del tuo preziosissimo Sangue.
Alla fine si termina ripetendo tre volte: *Eterno Padre, ti offriamo il Sangue preziosissimo…
CORONCINA PADRE MISERICORDIA

“… Se prima, con quella giaculatoria – Padre Ti amo, Padre Misericordia – Io vi promisi di salvare cento anime, adesso Io raddoppio la Mia Misericordia e ne salverò duecento. Non stancatevi quindi di dirla..” -Gesù, 27.8.2000-Grani grossi: Gloria al Padre…; Padre nostro…, Padre mio, Tu sei veramente il mio grande DioGrani piccoli: Padre Ti amo, Padre misericordiaAlla fine: Salve Regina…
CORONCINA DELLA FIDUCIA
Dal libretto della Divina Misericordia:”Tutte le persone che reciteranno questa coroncina saranno sempre benedette e guidate nella volontà di Dio. Una grande pace scenderà nel loro cuore, un grande amore si riverserà nelle loro famiglie e tante grazie pioveranno, un giorno, dal cielo proprio come una pioggia di Misericordia.

La reciterai così:Padre Nostro, Ave Maria e Credo.

Sui grani del Padre Nostro:Ave Maria Madre di Gesù mi affido e mi consacro a te.

Sui grani dell’Ave Maria (per 10 volte):Regina della Pace e Madre della Misericordia mi affido a Te.

Per finire:Maria Madre mia mi consacro a Te. Maria Madre mia mi rifugio a Te. Maria Madre mia mi abbandono a Te”

CORONCINA DELLA CONFIDENZA

Disse Gesù: “Ripeti sempre : Gesù confido in Te! Io ti ascolto con tanta gioia e con tanto amore. Ti ascolto e ti benedico, ogniqualvolta dalla tua bocca esce: Gesù ti amo e confido in Te!”
“Ecco come reciterai la Coroncina della confidenza, comincerai con:
Padre nostro, Ave Maria, Credo
Poi, usando una comune Corona del Rosario, sui grani del Padre nostro reciterai la preghiera seguente:
O SANGUE E ACQUA, CHE SCATURISTI DAL CUORE DI GESU’ COME SORGENTE DI MISERICORDIA PER NOI, CONFIDO IN TE!
Sui grani dell’Ave Maria, dirai per dieci volte:
GESU’ TI AMO E CONFIDO IN TE!
Alla fine dirai:
GESU’ LUCE CONFIDO IN TE!
GESU’ VIA CONFIDO IN TE!
GESU’ VERITA’ CONFIDO IN TE!
GESU’ VITA CONFIDO IN TE!
GESU’ PACE CONFIDO IN TE! ”

CORONCINA LACRIME DI GESU’

Un’anima ebbe una visione,vide le lacrima versate dagli occhi di Gesù durante la sua passione cadere a terra;esse man mano si avvicinavano a terra si trasformavano in preziosi brillanti che nessuno raccoglieva.
Gesù le disse: “Vedi queste lacrime,nessuno le raccoglie e le offre al Padre,esse sono il frutto dell’immenso amore che ho per voi ede hanno il potere,se offerte al Padre mio,di liberare le anime dei peccatori dalle grinfie si satana che maledice quelle lacrime che gli strappano anime. Per via di questa offerta che voi farete ad ogni invocazione spezzerete le loro catene,poichè per via delle mie lacrime il Padre mio nulla rifiuta”.

Gesù le insegnò questo rosario:

GRANI GROSSIEterno Padre ti offro le lacrime di Gesù versate nella sua passione per salvare le anime che vanno in perdizione!

GRANI PICCOLIPer le sue lacrime versate in gran tormento salva chi si danna in questo momento!

ALLA FINE 3 VOLTEEterno Padre ti offro le lacrime di Gesù versate in amarezza per donare ai peccatori la salvezza.

CORONCINA DELLE AVE MARIA D’ORO

 

Promessa di Maria: “Nell’ora stessa in cui l’anima, che si è espressa nei Miei confronti in questo modo, lascia il corpo, Io apparirò a lei splendente di una bellezza così grande che essa gusterà, a sua grande consolazione, qualcosa delle gioie del Paradiso.”
Si usi la Corona del Santo Rosario. (si possono annunciare i Misteri del Rosario)
Sui grani grossi: PATER

Sui piccoli grani: (AVE MARIA D’ORO) Ave, Maria, bianco giglio della gloria, gioia della Santissima Trinità, Ave, Rosa splendida, nel giardino delle celesti delizie: dalla quale il Re del cielo volle nascere, e dal cui latte volle essere nutrito, nutri le nostre anime con l’effusione della Divina Grazia. Amen.
Si concluda la Coroncina recitando: GLORIA (tre volte)

 

CORONCINA DI SALUTO ALLA MADRE DI DIO
La Madre di Dio ha promesso a Santa Geltrude: «All’ora della sua morte mi mostrerò a quest’anima nello splendore di una sì grande bellezza che la mia vista la consolerà e le comunicherà gioie celesti»
Sui grani grossi: «Ti saluto, o Giglio più bianco della neve, Giglio della raggiante, sempre tran­quilla Trinità.
Ti saluto, Rosa brillante della celeste uma­nità, dalla quale il Re del cielo volle nascere e prendere il latte verginale: vieni in soccorso di me, povero peccatore, adesso e nell’ora della mia morte. Così sia»
Sui grani piccoli: «Candido Giglio della SS. Trinità e Rosa splendente del Paradiso»
Infine: Salve Regina
CORONCINA DELLA CORONA DI SPINE

Gesù disse: “Le anime che avranno contemplato ed onorato la mia Corona di Spine sulla terra, saranno la mia corona di gloria in Cielo. La mia Corona di Spine la do ai miei prediletti, Essa è un bene di proprietà delle mie spose e delle anime favorite. … Ecco questa Fronte che è stata trafitta per tuo amore e per i meriti della quale tu dovrai essere coronata un giorno. … Le mie Spine non sono solo quelle che circondarono il mio Capo durante la crocifissione. Io ho sempre una corona di spine attorno al Cuore: i peccati degli uomini sono altrettante spine…”
Si recita su una comune corona del Rosario.
Sui grani maggiori: Corona di Spine, consacrata da Dio per la redenzione del mondo, per i peccati di pensiero, purgate la mente di chi tanto vi prega. Amen
Sui grani minori: Per la vostra SS. dolorosa Corona di Spine, perdonatemi o Gesù.
Si termina ripetendo tre volte: Corona di spine consacrata da Dio… Nel Nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
CORONCINA DEI DUE SACRI CUORI
Alcune promesse della Madonna: “…è molto potente la preghiera di supplica, e tante grazie saranno concesse… Io voglio accendere nei cuori, in tutto il mondo, la Devozione ai nostri Cuori Uniti… Chi recita la Coroncina prima di ricevere la Santa Comunione otterrà una grazia speciale…”.
Si recitino per 5 volte 1 Pater e 3 Ave Maria: 1) In onore del Sacro Cuore di Gesù 2) In onore del Cuore Immacolato di Maria 3) Meditare sulla Passione del Signore 4) Meditare sui Dolori di Maria Santissima 5) In riparazione dei Cuori di Gesù e Maria.

Sulla medaglia dei Due Cuori: O Cuori uniti di Gesù e Maria, siete tutta grazia, tutta misericordia, tutto amore. Che il mio cuore sia unito ai Vostri. Così che ogni mio bisogno sia presente nei Vostri Cuori Uniti. Spandete la Vostra Grazia specialmente su questo:… Aiutatemi a riconoscere e accettare la Vostra amorevole Volontà nella mia vita. Amen.
CORONCINA DI AFFIDAMENTO A GESU E A MARIA CONTRO IL DEMONIO

Dice Gesù: “Il demonio ha ancora più ribrezzo del nome di Maria che del mio Nome e della mia Croce. Non ci riesce, ma cerca di nuocermi nei miei fedeli in mille maniere. Ma l’eco soltanto del nome di Maria lo mette in fuga. Se il mondo sapesse chiamare Maria, sarebbe salvo. Quindi invocare i nostri due Nomi insieme è cosa potente per fare cadere spezzate tutte le armi che Satana avventa contro un cuore che è mio. Da sole le anime sono tutte dei nulla, delle debolezze. Ma l’anima in grazia non è più sola. È’ con Dio.”
Si usi la Corona del Rosario.
Sui grani grossi, del Pater recitare: “Scenda il Sangue Preziosissimo di Gesù su di me, per fortificarmi e, su satana per abbatterlo! Amen.”
Sui grani piccoli, dell’Ave recitare: “Ave Maria, Madre di Gesù, mi affido a te”.
Infine recitare: Pater, Ave, Gloria.
CORONCINA AL CUORE DI MARIA

Dice la Mamma: “Con questa preghiera accecherete satana! Nella tempesta che sta venendo, io sarò sempre con voi. Sono la Madre vostra: posso e voglio aiutarvi “
Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. (5 volte in onore delle 5 piaghe del Signore)
Sui grani grossi della Corona del Rosario: “Cuore Immacolato e addolorato di Maria, prega per noi che confidiamo in Te!”
Sui 10 grani piccoli della corona del rosario: “Madre, salvaci con la fiamma d’Amore del tuo cuore Immacolato!”
Alla fine: tre Gloria al Padre
“Irradia, o Maria, su tutta l’umanità la luce di grazia della tua Fiamma d’Amore, ora e nell’ora della nostra morte. Amen”
CORONA DI PROTEZIONE
Questa Corona è stata dettata da Gesu’ stesso ad una veggente canadese che vive nel nascondimento e che ha avuto il compito di diffonderla con la massima urgenza. E’ molto potente contro tempeste, disastri naturali e attacchi militari.
Si recita sulla normale Corona del Rosario.

Si inizia dal Crocifisso con la recita del Credo.

Un Pater sul primo grano.

Sui tre grani successivi bisogna dire tre Ave Maria:
la prima Ave Maria a lode di Dio Padre;
la seconda Ave per la grazia che si sta chiedendo
la terza Ave in fiducioso ringraziamento per l’accoglimento della
richiesta;
Sui grani del Padre Nostro si reciti il Pater.
Su quelli delle Ave Maria si reciti:
“Gesù Salvatore, Misericordioso Salvatore, risparmia il tuo popolo”.

Sui grani del Gloria si dica la seguente preghiera:
“Santo Dio, Santo Onnipotente, salva tutti noi che dimoriamo in questa terra”.

In fine si reciti per 3 volte la seguente preghiera:
“Figlio di Dio, Eterno Figlio, ti ringrazio per le cose che tu hai fatto”.

CORONCINO AL SACRO CUORE DI GESU’

Dettata da Gesù alla serva di Dio Suor Gabriella Borgarino.(1880-1949)
ATTO DI CONTRIZIONE: O Gesù d’amore acceso, non ti avessi mai offeso. O mio caro e Buon Gesù, con la tua santa grazia, non ti voglio offender più.
Giaculatoria: PROVVIDENZA DIVINA DEL CUORE DI GESU’, PROVVEDI!
(Si ripete 30 volte la giaculatoria intercalando ad ogni decina un “Gloria al Padre”)
Si termina ripetendo ancora tre volte la giaculatoria per onorare, con il numero complessivo, i 33 anni di vita del Signore.
Il Coroncino si recita per la conversione dei peccatori, per la santificazione dei sacerdoti, per i malati, per le vocazioni, per qualunque necessità spirituale e materiale.
Quando si è ottenuta la grazia invocata si consiglia di pregare per qualche giorno in questo modo: “Provvidenza Divina del Cuor di Gesù, ti ringrazio.”

Annunci

Statua della Madonna di Medjugorje che piange…

Statua della Vergine Maria nella cappella presso l’Università Cattolica nella città di Danli in Honduras, ha lasciato le lacrime. Le lacrime sul volto della statua della Madonna sono apparse la scorsa settimana.I media locali, tra cui il quotidiano La Tribuna è ancora alla ricerca di spiegazioni del fatto per capire se si tratta della condensazione o è un fatto inspiegabile.- Eravamo alla ricerca di una spiegazione logica, ma non l’abbiamo trovato. Non riusciamo a capire per come delle lacrime sul viso della Madonna – ha detto Ivis Romero, coordinatore del centro pastorale dell’Università Cattolica, per La Tribune.Lui era con diverse persone che sono state tra i primi a vedere lo strano fenomeno. Poi la notizia si è diffusa in tutto il paese.Famoso cardinale Maradiaga ha detto che la Madre di Dio piange perché i suoi figli si uccidono a vicenda. E ‘interessante il fatto che la statua si trova nella cosiddetta “piccolo Medjugorje.”In particolare, in Danli è stato costruito “Medjugorje in piccolo “ispirato da questa famosa parrocchia dell’Erzegovina.Come si apprende da una pellegrina di Medjugorje, che risiedeva a Danli, là si trova la chiesa di san Giacomo come a Medjugorje, hanno fatto la Croce alta 25 metri e Podbrdo con 20 stazioni del rosario e la Croce Blu.Proprio nella chiesa di San Giacomo che è stata costruita sul modello di Medjugorje, si sono notate le lacrime sulla statua della Madonna. Questa parrocchia San Giacomo in Danli è stata dichiarata dall’arcivescovo locale come il santuario e l’iniziatore della costruzione del santuario è stato il Dott. Elio Alvarenga, rettore dell’Università Cattolica Honudrasa “Nostra Signora Regina della Pace”.E ‘interessante notare che in Danli si svolge il festival della gioventù organizzato sul modello di Medjugorje.

LA CORONA DELLE LACRIME DELLA MADONNA…

Ripetutamente la Madonna ha pianto dalle sue immagini o è apparsa nell’atto di piangere. Si possono ricordare, al riguardo, il miracolo della Madonna delle Lacrime di Treviglio, a Pietralba ( Bz), le Apparizioni della Madonna piangente a Santa Caterina Lebourè (1830), ai pastorelli de La Salette (1846), nel 1953 la lacrimazione del quadro di Siracusa e il pianto dell’Immacolata durante la notte fra il 18 e il 19 gennaio 1985 a Giheta (Burundi).

Fu, però, l’apparizione alla suora brasiliana Amalia di Gesù Flagellato, missionaria del Divin Crocifisso ( ordine fondato da Mons.Code D. Francisco del Campos Barreto, Vescovo di Campinas San Paolo, Brasile) che diede origine ad una devozione speciale alle lacrime verginali: La  Corona delle Lacrime della Madonna.

Origine della Corona   delle Lacrime.

 L’8 Novembre 1929, infatti, mentre pregava offrendo sé  stessa per salvare la vita di una sua parente gravemente ammalata, la suora udì una voce:

Se vuoi ottenere questa grazia, domandala per le Lacrime di mia Madre. Tutto ciò che gli uomini mi domandano per quelle Lacrime sono obbligato a concederlo”.

Avendo la suora domandato con quale formula dovesse pregare, le indicò l’invocazione:

“O Gesù, esaudisci le nostre suppliche e le nostre domande. Per amore delle Lacrime della tua Santa Madre.”

Gesù le promise, inoltre, che Maria Santissima avrebbe affidato al suo Istituto questo tesoro della devozione alle sue Lacrime.

L’8 Marzo 1930, mentre stava inginocchiata davanti all’altare, si sentì come sollevata e vide una Signora di meravigliosa bellezza: Le sue vesti erano color viola, un manto celeste le pendeva dalle spalle ed un velo bianco le copriva il capo.

La Madonna sorridendo amabilmente, consegnò alla suora una corona i cui grani, bianchi come la neve, brillavano come il sole. La Vergine le disse:

“ Ecco la Corona delle mie Lacrime. Il mio Figlio l’affida al tuo Istituto come una porzione d’eredità. Egli ti ha già rivelato le mie invocazioni. Egli vuole che mi si onori in modo speciale con questa preghiera ed Egli accorderà a tutti quelli che reciteranno questa Corona e lo pregheranno in nome delle mie Lacrime, grandi grazie. Questa Corona servirà ad ottenere la conversione di molti peccatori e in modo particolare quella dei seguaci dello spiritismo. Al vostro Istituto sarà riservato il grande onore di ricondurre in seno alla santa Chiesa e di convertire un gran numero di appartenenti a questa setta nefasta. Il demonio sarà vinto con questa Corona e il suo impero infernale sarà distrutto.”

 

La Corona fu approvata dal Vescovo di Campinas che, anzi, autorizzò la celebrazione nell’Istituto della Festa di Nostra Signora delle Lacrime, il 20 Febbraio.

CORONA DELLE LACRIME DELLA MADONNA

 La Corona è composta di  49  grani, divisi in gruppi di 7 e separati da 7 grani grossi, e termina con  3 grani piccoli.

Preghiera preparatoria:

O Gesù, nostro Divino Crocifisso, inginocchiati ai tuoi piedi noi ti offriamo le Lacrime di Colei, che ti ha accompagnato sulla via dolorosa del Calvario, con amore così ardente e compassionevole.

Esaudisci, o buon Maestro, le nostre suppliche e le nostre domande per l’amore delle Lacrime della tua Santissima Madre.

Accordaci la grazia di comprendere gli insegnamenti dolorosi che ci danno le Lacrime di questa buona Madre, affinché noi adempiamo sempre la tua santa Volontà sulla terra e siamo giudicati degni di lodarti e glorificarti eternamente in cielo. Amen.

Sui grani grossi  ( 7 ) :

O Gesù, ricordati delle Lacrime di Colei che ti amato più di tutti sulla terra. E ora ti ama nel modo più ardente in cielo.

Sui grani piccoli  ( 7 x 7 ) :

O Gesù esaudisci le nostre suppliche e le nostre domande. Per amore delle Lacrime della tua Santa Madre.

Alla fine si ripete 3 volte :

O Gesù ricordati delle Lacrime di Colei che ti ha amato più di tutti sulla terra.

Preghiera conclusiva:

 

O Maria, Madre dell’Amore, Madre di dolore e di Misericordia, noi ti domandiamo di unire le tue preghiere alle nostre, affinché il tuo divin Figlio, al quale noi ci rivolgiamo con confidenza, in virtù delle tue Lacrime, esaudisca le nostre suppliche e ci conceda, oltre le grazie che gli domandiamo, la corona della gloria nell’eternità.  Amen.

LITANIE DELL’ADDOLORATA

 

Signore, pietà                                           Signore, pietà

Cristo, pietà                                                Cristo, pietà

Signore, pietà                                           Signore, pietà

Cristo, ascoltaci                                    Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici                             Cristo, esaudiscici

Padre del cielo, che sei Dio                  abbi pietà di noi

Figlio, Redentore del mondo, che sei Dio                   “

Spirito Santo Paraclito, che sei Dio                             “

Santa Trinità, unico Dio                                              “

Santa Maria                                              prega per noi

Madre addolorata                                                        “

Madre ai piedi della Croce                                          “

Madre priva del tuo Figlio                                           “

Madre trafitta dalla spada del dolore                           “

Madre crocifissa nel Cuore                                         “

Madre testimone della risurrezione                             “

Vergine obbediente                                                     “

Vergine penitente                                                        “

Vergine fedele                                                             “

Vergine del  silenzio                                                   “

Vergine del perdono                                                   “

Vergine dell’attesa                                                      “

Donna esule                                                                 “

Donna paziente                                                           “

Donna coraggiosa                                                       “

Donna del dolore                                                        “

Donna della Nuova Alleanza                                     “

Donna della speranza                                                 “

Novella Eva                                                               “

Strumento di redenzione                                            “

Serva della riconciliazione                                         “

Difesa degli innocenti                                                “

Coraggio dei perseguitati                                           “

Fortezza degli oppressi                                              “

Speranza dei peccatori                                               “

Consolazione degli afflitti                                         “

Rifugio dei miseri                                                      “

Conforto degli esuli                                                    “

Sostegno dei deboli                                                    “

Sollievo degli infermi                                                 “

Regina dei martiri                                                       “

Gloria della Chiesa                                                     “

Vergine della Pasqua

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo.

                   Perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo.

                    Ascoltaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo.

                     Abbi pietà di noi.

Prega per noi, Santa Vergine Addolorata.

E saremo degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo:

O Dio, Tu che hai voluto che la vita della Vergine fosse segnata dal mistero del dolore; concedici, ti preghiamo, di camminare con Lei sulla via della fede e di unire le nostre sofferenze alla Passione di Cristo perché diventino occasione di grazia e strumento di salvezza. Per Cristo nostro Signore.

Amen.